Sulle tracce di....Paul Klee

23.2.12 MadreCreativa 10 Comments

Per il secondo appuntamento della rubrica Sulle tracce di...
oggi voglio parlare di Paul Klee.
Di origine svizzera Paul Klee era figlio di musicisti e s'interessò molto presto al disegno e alla pittura. Dopo il liceo si iscrisse all'academia di belle arti di Monaco ed entrò in contatto con l'ambiente del Blaue Reiter nel quale si sviluppavano ricerche artistiche in grado di conciliare tra loro tematiche quali ordine-disordine, forma-informe, disegno-materia.
Il viaggio a Tunisi nel 1914 ebbe una notevole influenza sul suo stile, facendogli prediligere le tonalità cromatiche tipiche di questa area geografica. 
Era interessato alle attività grafiche dei bambini che gli sembravano atti di un pensiero che procede per immagini anzichè per concetti.
Le forme dei suoi quadri emergono da una profondità primordiale  che lui stesso definisce "sogno, idea, fantasia.
Nel 1921 venne invitato a unirsi al Bauhaus di Weimar dove tenne un corso di disegno sul vetro e di tecnica della forma. Ciò non significò per lui un 'adesione all'arte astratta, sebbene la sua arte si avvalesse marcatamente dei principi compositivi di tale corrente artistica.
Al centro della sua attenzione è la figura dell'uomo, anche se si tratta di rendere visibile un'immagine creata tramite fasci e combinazioni di linee orizzontali e verticali, circonferenze, frecce, numeri, lettere, vocaboli ed altri motivi derivati da un procedimento di pura creazione e che per l'artista costituivano un reale collegamento tra spiritualità del pensiero e creazione visiva.
(immagine tratta da http://www.art.com )

Colpito da una grave malattia rallenta il ritmo della sua produzione che acquista un carattere più drammatico, con visione di forme distorte e figura dal gigno demoniaco.
La sua opera segnerà profondamente la generazione degli anni Cinquanta sia in Europa che in America.

Molto spesso mi piace far giocare i bambini  e farli provare a disegnare senza mai staccare la matita dal foglio, attraverso una linea continua.
Partendo da questo gioco e osservando quest'opera di Klee, abbiamo realizzato degli alberi ispirati all'artista.
 (immagine tratta da http://foto.ilsole24ore.com)

La chioma dell'albero risulta così suddivisa in diversi spazi che i bambini hanno dipinto con colori diversi.
 Ritagliando i diversi alberi e incollandoli insieme in un verde prato, i bambini hanno creato un'opera davvero d'effetto!

10 commenti:

  1. Mannaggia, peccato che mio figlio non stia ancora bene dentro ai margini!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non importa che esce dai bordi, puoi sempre ritagliarlo in modo che non si veda ;)

      Elimina
  2. Che bello questo post, tra l'altro amo molto Klee.

    RispondiElimina
  3. Posso partecipare anch'io alle tue attività?

    RispondiElimina
  4. che bel lavoro, tutti gli alberi sono davvero originali

    RispondiElimina
  5. mi piace molto questa tua ricerca...d'arte!

    RispondiElimina
  6. il partire dall'ispirazione di grandi artisti dà sempre ottimi risultati e l'esperienza mi ha insegnato che rimangono anche molto affascinati dal racconto della loro vita

    RispondiElimina