Venerdì del libro: La casa sull'albero

27.4.12 MadreCreativa 17 Comments

Questo venerdì voglio parlare di un altro libro senza parole, ma carico di poesia: La casa sull'albero.
Il libro nasce dalla collaborazione fra un padre, stimato pittore e la figlia illustratrice, che propongono in ogni pagina la stessa immagine: un albero fra i cui rami si trova una casetta sospesa. 
La pagina si anima, con l’arrivo di due orsi (uno bianco e uno bruno), e poi il cielo si riempie di creature diretti alla casa sull'albero (bellissimi fenicotteri rosa, corvi neri, una barca con una vela montata al contrario sorretta da palloncini).
E i due orsi cosa fanno su quell'albero? Abitano insieme, vivono, leggono, si guardano o si voltano le spalle, ammirano la luna piena.
Il libro diventa in questo modo una poesia sulle radici, sull’equilibrio e il movimento, sul viaggio e il ritorno, ma soprattutto sull’incontro con l’altro.
 
 Il libro è stato il vincitore della sezione FICTION del Bolognaragazzi Award. Ecco le motivazioni della giuria:

Con La casa sull'albero si ha un esempio poetico, limpido, assai sapiente, di come oggi un grande topos dell’immaginario possa essere ancora una volta rivisitato con nuovi argomenti che ne ribadiscono la grande rilevanza culturale. Marije e Ronald Tolman hanno nuovamente creato una “casa sull’albero”, ma l’hanno arricchita di citazioni finissime, dedotte dalla pittura simbolista così come dalla grafica più raffinata del novecento. Un libro che si vale dei sussurri, ma riafferma però il grande tema di una ecologia sapiente e raffinata, in cui il rapporto con la natura è intenso, partecipe, ma non rinuncia all’eleganza, alla ricerca, alla forza della civiltà dello spirito. 

Autore: Marije Tolman; Ronald Tolman
Editore: Lemniscaat
Età di lettura: dai cinque anni (io l'ho letto a mio figlio di 31 mesi e gli è piaciuto molto)




17 commenti:

  1. Interessante la collaborazione tra un padre e una figlia, belle le illustrazioni piene di colore

    RispondiElimina
  2. Interessante tutto: la collaborazione, il tema dell'ncontro con l'altro, la motivazione della giuria ...
    e poi io amo gli alberi!
    A margine: quanto sembra lontano il periodo in cui contavo i mesi, ora siamo ai "mezzi anni" ;) di cui eSSe va molto fiera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto interessante il tema, sapevo ti sarebbe piaciuto :)

      Elimina
  3. Lo sai che io non sono stata capace di "leggerlo" ai miei?
    Dovrò riprovarci ;)!
    Buon weekend e grazie per il suggerimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho provato prima da sola a raccontare una storia basata sulle immagini del libri e quando poi mi ha convinto l'ho proosta a Lorenzo ;)

      Elimina
  4. Molto carino, grazie del suggerimento.
    Buon we.
    A presto!
    :)

    RispondiElimina
  5. Ancora prima di leggere la motivazione avevo pensato che le illustrazioni erano "poetiche".
    Lo cercherò!

    RispondiElimina
  6. Un racconto di immagini, bello perchè lascia libera interpretazione

    RispondiElimina
  7. Ciao!...ti ho passato un premio.
    Passa a prenderlo!
    Un sorriso senza gatto
    Blu

    RispondiElimina
  8. I libri senza parole spopolano a casa nostra ma questo non è ancora arrivato, dovrò rimediare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi...anche perchè si parla di alberi! Ogni volta che ne trovo uno sul tema mi vieni in mente tu :)

      Elimina
  9. Grazie, ci proponi sempre libri molto interessanti!!Lo segno!!

    RispondiElimina
  10. Bellino, questo finisce all'Altra diritto diritto. E presto!

    RispondiElimina
  11. Ma che bello! Ogni venerdì scopro suggerimenti interessanti di cui fare tesoro!

    RispondiElimina
  12. Bello! le immagini sono molto poetiche e l'idea dell'albero che si popola di creature cosi' diverse mi attrae. Bel libro da 'leggere' , i senza parole aprono un mondo anche ai piu' piccoli!

    RispondiElimina