Venerdì del lbro: Mamma robot

11.5.12 MadreCreativa 14 Comments

Questo venerdì con l'avvicinarsi della festa della mamma, voglio proporre un libro divertente, ma che fa riflettere: Voglio una mamma-robot.
E' la storia di un bambino la cui mamma lavora tutto il giorno lasciandoli un biglietto con scritto: “Mi raccomando, lavati i denti, fai i compiti e metti a posto la cameretta. Un BACIO, mamma”.
Lui si sente tanto solo e decide di costruirsi una mamma robot, che stia sempre con lui, che lo accompagni a scuola, possa difenderlo dai cani, dai bulli, dalla signora invadente che "pizzica le guance". Che gli cucinerà solo patate fritte e pizza, farà i compiti al posto suo e gli farà vedere i film dell'orrore che la televisione trasmette fino a tardi. E se poi pretende troppo si può sempre spegnere con il telecomando. Quando il bimbo termina di costruire la mamma robot si accorge che questa non è calda, morbida, profumata e pronta a fare le coccole come quella vera. Decide allora di smontarla e costruire qualcos'altro.
Finalmente torna la mamma che lo abbraccia e lo bacia e quando si accorge di quella strana costruzione gli chiede: "e quella cosa cos'è?" "E' il mio cane-robot, mamma!. Ti piace?".
Come raccontare con più simpatia e ironia il sogno di tutti i bambini di questo tempo, che vivono con genitori super impegnati e che conoscono la frustrazione della solitudine, ma anche il piacere del ritrovarsi dopo una faticosa giornata di lavoro?
Il testo tocca un tema attuale e può essere un modo per comunicare a chi cresce vicino a noi, che i legami affettivi non sono limitati dal tempo che si trascorre insieme, ma che si nutrono di qualcosa di più profondo e impalpabile. 
Incisive, ricche di particolari e di cura le illustrazioni.

Autore: Davide Calì
Editore: Arka Editore
Età di lettura: dai cinque anni

14 commenti:

  1. Meravigliosi libri di Anna Laura Cantone. Adoro le sue illustrazioni!

    RispondiElimina
  2. Mi piacerebbe leggerlo con mio figlio. Lo cerco subito. Ciao

    RispondiElimina
  3. Questa è una delle mie illustratrici preferite, ho amato Alice nelle figure comprato perchè mia figlia si chiama Alice e perchè C'era Rodari a garantirlo e li ho scoperto una mano preziosa!

    RispondiElimina
  4. Riflessioni profonde, il libro mi cattura già dalla copertina. Bella recensione, grazie del consiglio di lettura. buona festa domenica! :)

    RispondiElimina
  5. Bella proposta.mi manca sto libro..lo cerco.

    RispondiElimina
  6. Le illustrazioni non mi attraggono, l'argomento si.

    RispondiElimina
  7. Si conosco questo libro, particolari le illustrazioni e il tema trattato è molto attuale: genitori impegantissimi e distratti e bambini un po' soli, magari divisi tra scuole, nonni e baby sitter.

    Genitori che si giustificano con quella storia della qualità del tempo passato con i figli. Naturalmente passare una quantità di tempo infinito con i figli senza parlarsi o condividere non serve a niente ma un genitore che esce presto al mattino e rientra tardi la sera, come riesce a dare qualità al poco tempo che rimane e come riesce ad accantonare la stanchezza e le tensioni di tutta la giornata per dedicarsi ai figli?

    Vabbè io dicendo così voglio difendere la mia decisione di ridurre il tempo/lavoro e di esserci con i figli......non sono sicura sia la scelta giusta ma questo libro mi rassicura un po'!
    alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandra penso invece che tu abbia fatto benissimo, avendone la possibilità, di ridurre il tempo/lavoro, perchè è difficilissimo conciliare tutto in giornate di 24 ore. E per quanto io sia convinta che l'importante sia la qualità, avere più tempo dona più tranquillità ai genitori e quindi ai bambini.

      Elimina
  8. Ottimo spunto di riflessione (per noi genitori quando viaggiamo in modalità pilota automatico!)
    A presto,
    Michela

    RispondiElimina
  9. Ehhhhh già! Il piccolo protagonista la sa lunga...

    RispondiElimina
  10. Un libro adatto ai nostri tempi, una lettura da fare assieme ai bambini per poter capire e comprenderci gli uni con gli altri.

    RispondiElimina