Venerdì del libro: Il volo di Sara

18.1.13 MadreCreativa 9 Comments

Il 27 gennaio 2013 ricorre la Giornata della memoria e proprio ieri che ero in biblioteca per un laboratorio, sono stata attirata da un libro per bambini sull'argomento Olocausto, intenso e toccante: Il volo di Sara.
Illustrazioni in bianco e nero quasi evanescenti, percorrono tutto il libro; solo qualche particolare è lasciato al colore tra cui la stella di David.
La voce narrante è quella di un pettirosso, che assiste all'arrivo dei deportati nei campi di concentramento.
Ad attirare la sua attenzione è Sara, una bambina con un nastro azzurro tra i capelli che cammina insieme alla mamma, prima di venire dolorosamente separata da lei.
Da quel momento il pettirosso decide di occuparsi della bambina, diventando la famiglia che ha perso.

Una mattina il pettirosso non trova più la bambina nella sua baracca, quando la vede, Sara è in fila insieme ad altri bambini, sta per essere portata nelle camere a gas.
E' in quel momento che il pettirosso sente di dover fare qualcosa e dona alla bambina le sue ali di uccello, in modo che Sara e tutti gli altri bambini, possano volare lontano.
Un racconto che affronta in maniera molto delicata questo orrendo periodo della nostra storia, che consente di parlare ai bambini di un argomento così doloroso, con toni anche di speranza.
La scelta di illustrazioni essenziali e quasi monocromatiche intensifica la drammaticità e la tensione, ma fanno al tempo stesso di questo libro, un piccolo capolavoro.

Autore: Lorenza Farina
Editore: Sonia Maria Luce Possentini
Editore: Fatatrac
Età di lettura: dagli otto anni


9 commenti:

  1. Grazie per avercelo fatto conoscere.

    RispondiElimina
  2. Grazie di cuore!! Sonia MLuce Possentini

    RispondiElimina
  3. Ho letto moltissimi libri sull'Olocausto, questo per bambini penso che sia utilissimo. Grazie per la segnalazione!

    RispondiElimina
  4. Prima o poi dovrò spiegarlo ai bambini e spero che letture del gener emi aiutino...

    RispondiElimina
  5. Sai che non avevo mai visto un libro sull'olocausto per bambini. Queste illustrazioni parlano da sole e che la voce narrante sia un pettirosso mi sembra un tocco di delicatezza. Molto bello.

    RispondiElimina
  6. Grazie, lo cercheremo anche noi in biblioteca. Sul tema della guerra, uscito da qualche mese, a noi è "piaciuto" molto "L'inizio", pubblicato dalla Kalandraka. L'abbiamo sperimentato con i bambini della scuola primaria e ha davvero presa.
    Grazie ancora,
    Barbara&Ilaria

    RispondiElimina
  7. Non l'ho letto ma lo cercherò. Da quel che vedo e che leggo dalla tua recensione, però, posso dirmi concorde: credo proprio che sia un piccolo capolavoro.

    RispondiElimina