Venerdì del libro: Sempreverde

11.1.13 MadreCreativa 3 Comments

12,3 milioni sono gli anziani ultra 65enni in Italia! Due di loro sono i protagonisti del bellissimo libro di cui voglio parlarvi oggi: SempreVerde.
Il signor Osvaldo ed il signor Teodoro sono nati lo stesso giorno e sono entrambi molto vecchi, tanto che nessuno si ricorda più la loro età.
Osvaldo si era ingrigito con il tempo, mentre Teodoro rimaneve sempreverde: "io bevo alla fonte della giovinezza", disse un giorno Teodoro ad Osvaldo.
Osvaldo pieno di acciacchi e doloretti, stufo di sentirsi vecchio e appesantito decise di seguire Teodoro ovunque, per scoprire dove si trovasse la fonte magica che lo faceva sentire così giovane e felice.Seguì Teodoro per una settimana e vide che il "vecchietto" faceva cose molto strane: si alzava presto la mattina e scalava le montagne per cogliere i fiori più belli.
Partecipava ai tornei di salto della capra e lancio del formaggio, usciva di casa molte volto al giorno, sempre con la sua bicicletta. Leggeva, leggeva, leggeva e ascolatava musica da innamorati.
Pur avendolo seguito da vicino, Osvaldo non aveva trovato alcun indizio che lo conducesse alla fonte! Che fare allora? Osvaldo cominciò a pensare e dentro di sè sentì una vocina che gli disse:"Non esiste niente che faccia rimanere il cuore di un vecchio fresco e tenero, come quello di un bambino. Non esiste niente se non la voglia di continuare a sorridere alle nuvole". Per Osvaldo era tempo di cambiare, senza perdere altro tempo!
Un libro davvero divertente, che le illustrazioni cariche di ironia rendono davvero speciale!
Un racconto che parla ai bambini della vecchiaia, raccontando loro come sia il modo migliore per viverla.

Autore: Ilaria Guarducci
Editore: Fatatrac
Età di lettura: dai quattro anni

3 commenti:

  1. Ma che bello!
    Io devo assolutamente prenderlo per Filippo, lui non è sereno rispetto a questo tema e voglio che lo guardi da quersto punto di vista. Grazie per la segnalazione!

    RispondiElimina
  2. Lo avevo visto in libreria e in parte mi aveva ispirato, però, non so bene perchè, alcune illustrazioni mi inquietavano vagamente. Non so, forse mi ricordano qualche film... Proverò a riprenderlo in mano...

    RispondiElimina
  3. Proprio bello, lo farò presente alle mamme dei miei bambini e bambine.
    Ti invito a visitare il mio blog, ci troverai dei piacevoli racconti, oltre alle parole di bimbi.
    http://sinforosacastoro.blogspot.com

    RispondiElimina