Non sono una mamma modello ovvero la prima gita di Lollo

27.5.13 MadreCreativa 10 Comments

Stamattina Lorenzo è andato in gita con i bambini della scuola materna.
Non era molto entusiasta all'idea "mamma ti prego non voglio andare in gita!" e come sempre accade quando lui piange disperato, io mi chiedo se ho fatto la cosa giusta:"forse avrei potuto aspettare l'anno prossimo per mandarlo in gita".
Per questo motivo sembrando una pazza che si aggirava nei pressi della scuola, ho aspettato di vederlo uscire insieme agli altri compagni e salire sul pullman.
Mentre ero in macchina ad aspettare il trascorrere del tempo mi sono detta che stavo sbagliando, che avrei dovuto tornarmene a casa senza star lì a spiare mio figlio, poi però mi sono stufata di fare la mamma tutta d'un pezzo, quella che non deve chiedere mai, ho parcheggiato la macchina fuori dalla scuola ed ho aspettato.

C'erano tantissimi genitori lì fuori che attendevano l'uscita dei loro figli, perchè non io? Perché mio figlio aveva pianto e quindi forse era meglio che non mi facessi vedere? Invece aspettare, rimanere lì è stata la cosa giusta da fare.
Quando i bambini hanno iniziato ad uscire anch'io sono uscita dalla macchina e quando l'ho visto tranquillo, mano nella mano ad una sua compagna, ho tirato un respirone di sollievo! Fiuuuuuuuuu era tutto ok! Niente pianti e disperazioni.
Mi sono allora avvicinata all'autobus per salutarlo e lui con il suo solito sorriso mi ha fatto ciao, ciao, con la manina. Sono sicura che quando tornerà avrà mille cose da raccontarmi!
Oggi non mi sarò comportata da mamma perfetta, quella che da fiducia ai suoi bambini, che li incoraggia ad essere autonomi, ma pazienza.
Quello che m'interessa è non essere in ansia tutta la giornata immaginandolo piangente e disperato. Ora so che non è così e sono serena.
Di certo ho ancora tanto da imparare come mamma, ma oggi sono felice di aver ascoltato il mio istinto e non la lezione del manuale di mamma modello (anche perchè io non voglio essere una mamma modello, ma una mamma felice e serena prima di tutto con se stessa!).

10 commenti:

  1. Non è sempre facile il ruolo di mamma, ogni giorno c'è da imparare, non sempre lo stesso comportamento può andar bene in situazioni che sembrano uguali ma non lo sono....anche la mia bimba piange e ho capito che fare le dure non sempre è l'atteggiamento giusto...spesso quando ci sciogliamo e siamo più dolci si ottengono reazioni positive....anche noi andremo in gita, il 16 giugno, ma tutti insieme...
    Ti abbraccio
    Giovanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...sei un tesoro! E' verissimo, lo stesso atteggiamento non sempre va bene in tutte le situazioni. Anche io con Lorenzo ottengo di più con la dolcezza, poi quando lo vedo piangere mi si stringe il cuore che ci posso fare? :)
      Ti abbraccio

      Elimina
  2. secondo me hai fatto la scelta giusta, quella che ti dettava il cuore...per le spinte di autonomia ci sono tante occasioni....

    RispondiElimina
  3. ... La risposta si deve leggere nel nostro cuore, perché nessun manuale potrebbe esserci d'aiuto.
    Un abbraccio affettuosi

    RispondiElimina
  4. Direi che sei stata saggia a fare ciò che ti sentivi invece di seguire un modello...Penso che per un bambino della materna, ma anche per una mamma, la prima gita sia una prova importante. Mostrandoti a lui serenamente presente, di certo hai tranquillizzato te stessa ed anche tuo figlio che alla partenza ha potuto vederti e salutarti. Non sono una mamma, ma da educatrice hai la mia approvazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow! Sono davvero felice...grazie mille per le tue parole!

      Elimina
  5. non esistono manuali e non esiste la mamma perfetta ognuno fa quello che gli suggerisce il proprio cuore.
    ELena

    RispondiElimina
  6. Ciao, sono una tua nuova follower, ti ho trovata grazie a Kreattiva!
    Ti aspetto da me :)
    Fashion Mommy

    RispondiElimina