Mamma non sarò mai come vuoi tu!

3.11.15 MadreCreativa 0 Comments

Quando sei incinta pensi sempre a come sarà tuo figlio/a, a chi assomiglierà, se avrà gli occhi chiari, se nascerà con i capelli. Quando poi partorisci ti rendi conto che nonostante ci siano delle somiglianze, tuo figlio/a é qualcuno di diverso.
Quando inizia a crescere tu vorresti delle cose per lui, ma lui ti fa capire abbastanza presto (diciamo dai due anni in poi),  che non sarà proprio così come lo vorresti tu.
Faccio qualche esempio: diciamo che non mi sarebbe piaciuto avere l'erede diretto del piccolo Lord, ma avrei voluto se non altro che mio figlio non si vestisse sempre con magliette stampate con super eroi, mostri e personaggi dei cartoni animati.
Mio figlio invece non solo si veste, ma si traveste da supereroe e ci andrebbe anche al letto con il costume di Darth Vather o di Super Dude! 
Ancora, mi sono sempre distinta per le mie idee pacifiste, mi sono sempre raccomandata affinché non venissero regalate a mio figlio pistole e armi e lui se ne costruisce di legno o di cartone, va persino a cercassi su YouTube tutorial per costruirsi pistole di carta (e in effetti ce ne sono di bellissime)!
Senza contare che i nonni se ne fottono delle tue raccomandazioni e a Natale gli regalano un arsenale di armi. 
Io odio il calcio,  lo boicotto da quando avevo 12 anni, non guardo più nemmeno le partite dei mondiali e lui quale sport vuole praticare? Il calcio ovviamente!
Ma l'ultima in ordine di tempo che davvero mi ha fatto sorridere e al tempo stesso riflettere, è stata il mio tentativo mal riuscito di farlo esercitare nella scrittura.
Ora che ha iniziato la scuola elementare, gli preparo schede e schedine, disegni da ritagliare.
Recentemente avevo realizzato una scheda con lettere e numeri tratteggiate da ricalcare, lui mi guarda schifato si porta il foglio in camera e dopo cinque minuti ritorna e mi consegna il foglio.
Io lo guardo e altro che numero e lettere, l'unica cosa che ha scritto è la parola "cacca"!
Pensate che io mi sia alterata? Tutt'altro. Sono semplicemente scoppiata in una fragorosa risata, messaggio recepito. Lui non è un bambino da manuale e con quella parola scritta in rosso ha voluto comunicarmi che è diverso da me, diverso da come noi ce lo siamo immaginati.
E' un bambino con le sue passioni, le sue attitudini ed io lo amo per quello che è, accettando le sue diversità caratteriali e amandolo ancora di più proprio per quello!

0 commenti: