Lavoretti per bambini in autunno: giocare con le foglie

E’ autunno e cadono le foglie: perché non farle raccogliere ai bambini per stimolare la loro creatività durante questa meravigliosa stagione?

Autunno, come realizzare dei lavoretti con le foglie secche

Le foglie secche hanno il loro fascino e abbondano soprattutto in autunno, anche per chi vive in città. Possono essere considerate uno strumento per realizzare meravigliosi lavoretti casalinghi, dalle semplici impronte fatte di foglie a veri capolavori colorati con esse.

Come raccogliere le foglie secche in autunno

Il lavoro comincia con la raccolta. L’ideale sarebbe raccoglierne tante, dalle forme e dai colori più diversi, meglio se secche (per farle seccare, è sufficiente lasciarle per qualche giorno in posizione orizzontale pressate sotto qualcosa di pesante, per esempio, una pila di libri). Una volta essiccate, le foglie ben si adattano a qualsiasi superficie liscia di qualsiasi materiale, basta che non sia porosa o assorbente. Le colle più indicate sono quelle del tipo universale e la polivinilica, oltre alla classica colla stick se sono delicate. Una volta incollate, le foglie secche vanno protette con una superficie in vetro per realizzare piccoli quadretti, o con un fissante trasparente, anche spray. Per creare dei quadretti da appendere, basta incollare le foglie sopra un foglio di carta, oppure, si possono disegnare le sagome utilizzando la vernice spray, in modo da creare l’effetto che l’immagine sia mossa dal vento.

Foglie secche per i bambini: disegni e quadretti da appendere

Per i bimbi piccoli, si possono sbriciolare le foglie e, dopo aver pretrattato un foglio di carta spessa o un cartoncino con colla vinilica, incollare le briciole di foglie, magari seguendo i contorni di un disegno prestampato. L’effetto sarà eccezionale e donerà dei bellissimi colori autunnali naturali all’immagine, la quale racchiuderà tutte le sfumature dell’autunno. E’ possibile, se la mamma ha molta pazienza, tagliare le foglie come se fossero delle tessere di mosaico, per utilizzare la tecnica omonima, mescolando cartoncino ed elementi naturali. Il risultato sarà veramente originale e sbalorditivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *