venerdì 31 luglio 2015

Venerdì del libro: La piscina

Cosa accade se un bambino ed una bambina decidono di tuffarsi in una sovraffollata Piscina?
E' questo l'inizio di questo straordinario silent book, in cui a parlare sono le bellissime immagini di Ji Hyeon Lee. 
Un bambino arriva in piscina e riuscendo a farsi spazio tra tantissime persone, si tuffa nell'acqua azzurra.
Una bambina lo segue e insieme esplorano le profondità dell'acqua, popolata da bellissime creature.

martedì 28 luglio 2015

Segnavento sorridente

Finalmente l'aria si è rinfrescata!
Io amo il caldo, ma dieci giorni di caldo afoso con temperature fino ai 40 gradi, sono troppo anche per me.
Un po' di venticello fresco era proprio quello che ci voleva e vista la curiosità del seienne per questo elemento naturale (avete presente un bambino curioso che pensa tu sia il figlio segreto di Piero Angela e inizia a farti mille domande? Ecco io ce l'ho in casa. "E da dove viene il vento?" "E perché c'è il vento" "E perché a volte è caldo e a volte e freddo?"....non lo sooooooooo), ho deciso di costruire un segnavento sorridente riciclando un sacchetto della spazzatura.

Materiale occorrente:
sacchetto della spazzatura
cartoncino bianco
occhietti mobili
cordoncino resistente
nastro adesivo
forbici
pennarello nero

Per prima cosa ho creato un cilindro con il sacchetto di plastica, fissandolo con del nastro adesivo ed ho tagliato parte del sacchetto creando delle strisce ondulate.
Dopodichè ho ricavato un cerchio con del cartoncino bianco, vi ho incollato degli occhietti mobili ed ho disegnato una bocca con un pennarello nero, per formare un viso.

martedì 21 luglio 2015

Estate: il bambino in piscina

Non avendo il mare vicino ed essendo il ma, di solito nel week-end cerchiamo di rinfrescarci un po' in piscina.
Quest'anno il seienne ha un'ottima confidenza con l'acqua ed è un continuo tuffarsi, nuotare, stare in apnea, cambiare piscina da quella dei piccoli a quella dei grandi progressivamente più profonde con estrema gioia di papà che non riesce a rilassarsi un attimo sul lettino a rosolarsi al sole!
L'altro giorno abbiamo comprato una nuova cuffia per la piscina e avendo trovato una sagoma di cartoncino ho proposto a Lollo di realizzare un'attività creativa in piena linea estate: il bambino nella piscina.

Materiale occorrente:
cartoncini colorati
colla stick
pennarelli colorati
stickers colorati

Per prima cosa il seienne ha decorato la sagoma di cartoncino a cuffia con degli stickers colorati.
Abbiamo ricavato i capelli del bambino, da una borsa di carta e li abbiamo incollati sul retro della cuffia.

martedì 14 luglio 2015

Giochi con l'acqua per i più piccoli

L'acqua è un materiale sensoriale perfetto per i bambini piccoli. 
Può essere spruzzata, versata, colorata e tanto altro. 
E' un materiale facile da reperire e tutti i bambini la amano (almeno io finora non ho trovato un bambino, e non solo la mia piccola di un anno ma anche il seienne, che non la ami)!
Quando i bambini sono molto piccoli, però non è facile trovare un'attività divertente ma che al tempo stesso permetta di non allagare tutta la casa.
La mia piccola non riesce a non usare l'acqua senza bagnarsi completamente con relativi 5- 6 cambi al giorno!
Quando era più piccola ho provato per prima cosa a riempire una bacinella di acqua e circondarla con alcuni asciugamani.
All'interno della bacinella piena d'acqua ho inserito dei giochini che galleggiassero nell'acqua ed è stato un successo.
Lei adora e ha sempre adorato fare ciaf ciaf nell'acqua e farla schizzare ovunque.

martedì 7 luglio 2015

Lettera al Sindaco di Venezia

Dopo aver letto da diversi parti ciò che è avvenuto a Venezia circa la decisione del sindaco Brugnaro ho immaginato cosa avrei scritto io se avessi potuto inviargli una lettera:

Alla c/a del Sindaco di Venezia,
sono la mamma di due bambini di sei e un anno, da sempre amante dei libri, nonché un'insegnante.
Da quando è nato il primo figlio, mi sono appassionata alla letteratura per l'infanzia ed ho cercato attraverso la lettura, di stimolare in lui la passione per i libri, convinta dell'importanza della lettura a qualsiasi età.
Perché farli leggere? Perché i libri gli permettono di volare con la fantasia, di conoscere e scoprire il mondo, di aprire le loro piccole menti e renderli liberi.
Ora ovunque si è parlato della sua decisione di eliminare "alcuni" libri  dai nidi e scuole dell'infanzia in cui compaiono più genitori dello stesso sesso o genitori singoli ed io le scrivo perché sono davvero sconcertata dalla sua decisione.
Non è forse la scuola un luogo in cui insegnare ai bambini le bellezza e la ricchezza della diversità? Non è forse la scuola un luogo in cui affrontare argomenti come la discriminazione e l'affermazione dei diritti civili?

venerdì 3 luglio 2015

Libro-attività francese per imparare a colorare

Oggi vi voglio parlare un libro francese che ho acquistato al week-end dei giovani lettori a Bologna. Ciò che amo e anche no della libreria internazionale, è che ci siano tanti libri stranieri, troppi libri stranieri. Ho trovato, però, una chicca francese per bambini: Cahier pour apprende à colourier autrement.
Si tratta di un libro-attività perfetto per questi giorni d'estate. Perché mi è piaciuto? Perché propone ai bambini delle tavole da completare, facendo riferimento a importanti opere d'arte moderna.

martedì 30 giugno 2015

Strumenti musicali per piccolissimi e non solo

In casa nostra gli strumenti musicali sono sempre presenti. Quando Lorenzo era piccolo, ce ne sono stati regalati di diversi e anche per la piccola di casa, non si fanno differenze.
Per il suo primo compleanno è arrivato un bellissimo xilofono in legno, ma visto che a me piace creare giochi e giocattoli fai da te per i miei figli come ho fatto per il primo faccio anche per la seconda. La parola d'ordine è sempre la stessa: semplice e d'effetto.
Per lei ho realizzato tre strumenti musicali con quello che avevo in casa, perché io parto sempre da lì. Mi guardo intorno e la testa inizia a frullare.
In questo caso sono tre idee davvero semplicissime che però alla mia piccola sono piaciute tanto.
Per prima cosa ho riempito con delle lenticchie ( ma potete scegliere qualsiasi tipo di legume o anche pasta di piccolo formato) uno di quegli oggetti che servono per filtrare il the.
Agitando il filtro si ottiene un sono molto piacevole.
video
Un altro sonaglio adatto alle sue piccole mani l'ho realizzato servendomi di alcuni campanelli e di un elastico. Ho semplicemente legato a cappio l'elastico intorno a cinque campanelli...et voilà.

Dulcis in fundo (perché è nato come strumento musicale e si è trasformato in un gioco tattile), una scatola di plastica trasparente riempita di pon pon colorati.

Muovendo la scatola le palline producono un suono.
Ciò che maggiormente attira l'attenzione di mia figlia però sono le palline colorate, perciò sotto la mia strettissima sorveglianza (perché infila ancora tutto in bocca), le lascio aprire la scatola e non vi dico la sua felicità quando può toccare con le sue piccole manine curiose, quelle palline colorate e morbidose.
Tira fuori le palline, cerca di mangiarne qualcuna e le rimette nella scatola; così per un bel po' di tempo.
Mi diverto tantissimo a guardarla scoprire il mondo intorno a lei, con una curiosità dirompente.

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...